top of page

Sciroppo di sambuco




Ho trascorso il Primo di Maggio a casa di amici, a Randazzo, un paesino alle pendici dell'Etna: un vero paradiso. In mezzo ai filari di ulivi, troneggiava , bellissimo con i suoi grappoli di fiori bianchi, un sambuco. Una volta era più frequente vederli, perché si usava piantarli per delimitare i terreni, ed il profumo dei loro fiori segnava la fine dell'inverno, adesso , non più. Con i fiori del sambuco avevo già realizzato uno sciroppo, dato che abbiamo la fortuna di un cugino che ne possiede ancora uno, ma il suo non è ancora fiorito. Ne avevo già pubblicato una ricetta , nel vecchio blog, tratta da Midsommar , sempre per Cook_my_books. Ve la riporto qui sotto. L'unica difficoltà sarà reperire l'acido citrico, ma online si trova facilmente. Vi unisco anche quella che ho provato adesso, con i fiori di Casa Merlino, che non contiene acido citrico. La dedico a Tina e Ignazio, splendidi padroni di casa.




Ingredienti

 

40  fiori di sambuco freschi, in fiore

2 limoni non trattati

1 lime non trattato

1,5 litri d'acqua

1 kg di zucchero semolato

50 g/ acido citrico (disponibile online)

Occorreranno anche: una pentola dalla capacità di circa 3 litri

un 'etamine

bottiglie di vetro sterilizzate



Procedimento


Sciacquate delicatamente i fiori, controllando che non vi siano insetti, quindi poneteli in un ampio tegame. Lavate i limoni e il lime e tagliateli a fettine, quindi aggiungeteli ai fiori, mettendo da parte. In una casseruola a parte, fate bollire l'acqua e lo zucchero insieme, solo perfino a  far sciogliere lo zucchero, quindi aggiungete l'acido citrico. Versate questo sciroppo caldo sui fiori ,nel tegame grande, e mescolate. Coprite e lasciate in infusione per circa 2-3 giorni, meglio se in frigorifero o in un luogo abbastanza freddo. Filtrate il liquido attraverso una mussola/una garza o anche un panno da cucina molto pulito (scartando tutti i fiori e i pezzetti),versate nelle bottiglie e conservate al fresco..

Nota dell'autore "Se sterilizzate prima le bottiglie (io uso la lavastoviglie molto calda), il vostro sciroppo si conserverà per molti mesi chiuso in frigorifero. Se prevedete di usarlo entro una settimana, basterà tenerlo  in frigo e consumarlo. Diluite a piacere per servire.

--------

Per la versione senza acido citrico, occorrono 8 grappoli di fiori, senza le parti verdi, 6 limoni bio, 1 litro di acqua e 1 chilo di zucchero. Si mettono a macerare nell'acquai fiori con i limoni ,affettati, per uno o due giorni, meglio de in luogo fresco. Si filtra bene, si aggiunge lo zucchero e si fa bollire per una quindicina di minuti. S'imbottiglia in contenitori sterilizzati , ancora caldo.













80 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page