top of page

Red fruit Pavlova

Aggiornamento: 25 mag

(da Fruit dessert, di Martha Stewart, per Cook_my_books )




Ieri è arrivato Lorenzo, il più piccolo dei miei nipotini. Cinque anni di gioia di vivere. E di passione per i dolci, meringhe in primis. Questa Pavlova è dedicata a lui, all'estate ed alla leggerezza che sembra promettere. Fosse per me, la preparerei di continuo, la Pavlova. Non riesco a non farmi ammaliare dalla sua  consistenza magica e dal suo candore, soprattutto se abbinati alla panna e ai frutti rossi. Per la ricetta di Martha Stewart, tratta dal libro  di cui si sta occupando questa settimana Cook_my_books, Fruit Desserts, ho modificato la temperatura di cottura, perché il mio forno ,con i 150° iniziali  indicati, avrebbe reso troppo scura la  Pavlova, che, invece, io amo candida. Per il resto, è superba, perfetta per concludere maestosamente un pranzo di festa o per rendere festoso un pasto qualsiasi.


Ingredienti


Per 8

4 albumi grandi, a temperatura ambiente,

sale

 250 g di zucchero superfino

3 cucchiaini di aceto bianco 

1 cucchiaino di amido di mais

225 g di amarene snocciolate e tritate 

100 g di fragole, mondate e tritate grossolanamente 

300 ml di panna fredda

2 cucchiai di zucchero a velo

500 g di frutta rossa mista, come fragole intere o tagliate in quarti, lamponi interi e ciliegie snocciolate

 


Procedimento


Preriscaldate il forno a 150°C ( io 130°) con una griglia al centro. Foderate una teglia con carta da forno. Con uno sbattitore elettrico a velocità medio-alta, sbattete gli albumi e un pizzico di sale fino a quando non si formano picchi morbidi, da 1 a 2 minuti. Con il mixer in funzione, aggiungete gradualmente 200 g di zucchero superfino. Continuate a sbattere fino a quando non si formano picchi rigidi e lucidi, da 6 a 8 minuti in più. Unite 2 cucchiaini di aceto e l'amido di mais. Incollate gli angoli della carta da forno alla teglia preparata con  qualche cucchiaio di meringa. Versate la meringa al centro della teglia e, con una piccola spatola , formate un rettangolo di 16 x 24 cm, con un bordo alto 4 cm attorno ai bordi e una cavità al centro. Cuocete fino a quando la meringa inizia a diventare croccante e prendere colore:  occorreranno circa 45 minuti. Riducete la temperatura a 125 ° C e cuocete fino a quando non si solleva facilmente dalla pergamena, circa 30 minuti in più. Trasferite con la carta da forno su una griglia, fino a quando la meringa non sarà abbastanza fredda da poter essere maneggiata; occorreranno circa 15 minuti. Separate dalla carta, ma lasciate su una griglia a raffreddare completamente, per circa un’ ora. ( Nota: potrebbe rompersi un po' mentre si deposita.) In una piccola casseruola, unite le amarene, le fragole, lo zucchero superfino rimanente, un cucchiaino di aceto e un pizzico di sale. Portate a ebollizione e cuocete fino a quando la frutta non si rompe e il composto si addensa fino a ottenere una marmellata, da 10 a 15 minuti. (Si dovrebbe ottenere  mezza tazza di marmellata).  Lasciate freddare. In una ciotola media, montate la panna e 2 cucchiai di zucchero a velo con un mixer a velocità medio-alta fino ad ottenere dei picchi morbidi. Amalgamate ¼ di tazza della  marmellata alla panna. Versate la panna nella cavità della Pavlova. Guarnite con frutta fresca e servite con l'altra marmellata a parte, se di vostro gradimento.




15 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page