top of page

Cuccìa

Metti che un amico virtuale , conosciuto tramite il blog, si materializzi all'improvviso... Metti che sia in astinenza da ricotta da almeno due anni... E metti che proprio ieri sia stata Santa Lucia...Che fai, non la organizzi una cuccìa in quattro e quattr'otto? Placati i primi appetiti con un signor cannolo di Lillo Freni, subito in cucina, a preparare l'antico dolce devozionale. La leggenda narra che, durante una carestia, a Siracusa, la Santa, abbia fatto arrivare un carico di grano che i siracusani, affamati, non macinarono nemmeno e mangiarono subito, dopo averlo semplicemente cotto; ma leggiamo le parole che a questo dolce dedica Anna Martano...




..."In Sicilia il culto di Santa Lucia si sovrappone e sostituisce al preesistente culto pagano di Demetra-Cerere, dea delle messi e, quindi, del grano e la Cuccìa (che deriva dal greco " kokkìa ", grani) è uno dei piatti più antichi della nostra cultura. Era considerato cibo di buon augurio e quindi la tradizione imponeva che la cuccìa venisse distribuita a parenti, vicini di casa ed anche agli animali domestici, tanto che nelle masserie contadine veniva posta nelle stalle a disposizione del bestiame. Ne esistono infinite varianti, da quella semplicissima con solo sale e olio, a quella con il vino cotto, o ancora con i legumi. E poi, la più golosa di tutte, quella con la ricotta"...


(da "Il diamante nel piatto" di Anna Martano



-------


Ingredienti


500 g di grano, ammollato e bollito

500 g di ricotta di pecora

150 g di zucchero

1 stecca di vaniglia

30 g di arancia candita

30 g di cedro candito

30 g di zuccata

50 g di cioccolato fondente, tritato

Un pizzico di cannella


Procedimento


Dopo aver lasciato scolare bene la ricotta, unite lo zucchero e mescolate bene fino a scioglimento completo. Aggiungete la vaniglia, i canditi , il cioccolato e la cannella.

Unite il grano alla crema di ricotta e servite, decorando con canditi e altra cannella.

La Cuccìa guadagna in profumi se lasciata riposare un poco prima del servizio, al fresco.





7 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page